lunedì 9 luglio 2012

R. KIPLING, Capitani coraggiosi, N&C 2010

GENERE: avventura


trama da IBS:
I capitani coraggiosi sono i marinai dei pescherecci impegnati nelle stagioni di pesca tra i ghiacci dell'Islanda e i banchi di Terranova, nel tempestoso Atlantico del nord. È gente abituata a una vita aspra e a una fatica durissima. Un ragazzo miliardario e viziato, Harvey, caduto in mare da un trasatlantico, viene miracolosamente raccolto da uno di questi pescherecci. A bordo Harvey si trova forzato a dover dividere per la stagione di pesca l'esistenza rude dei pescatori, tra cui trova un ascoltatore attento, Dan, figlio del comandante. Le settimane in mare, tra avventure e pericoli, forgiano un'amicizia profonda fra i due e trasformano Harvey in un uomo che saprà per sempre distinguere i valori positivi di una persona.


Insomma... da un premio Nobel ti aspetti di più. Per come viene presentato ci si dovrebbe infervorare per l'amicizia tra il lavoratore Dan e il viziatissimo Harvey che fa la sua maturazione caratteriale per fasi, invece da un minuto all'altro diventa un'altra persona e sì e no lui e l'amico per la pelle (?) compaiono insieme 3 volte... la profonda amicizia ci sarà stata nella testa dell'autore ma nelle pagine non è arrivata... un pò delusa perché in 180 pagine non ho trovato quel che doveva esserci: sentimento, è stato tutto molto freddo... come i merluzzi atlantici della loro pesca...C'è tutto nel titolo, ma nel titolo e basta...munitevi di immaginazione!


voto: 6

Nessun commento:

Posta un commento